mercoledì 16 marzo 2011

Iditarod 2011 : CP 2 SKWENTNA ROADHOUSE

CP 2 SKWENTNA ROADHOUSE MILE 90
IN        28/2  9:15 am
OUT    28/2 12:05 am
video
Si riparte in piena notte verso il cp 2.Sta soffiando ancora un forte vento, che fortunatamente va calando con il trascorrere delle ore.L'effetto "wind chill", per cui la temperatura dell'aria sulla pelle esposta al vento è di gran lunga inferiore a quella rilevata dai nostri termometri ,si fa comunque e  decisamente sentire.



Alle prime luci dell'alba troviamo le indicazioni per una cabin privata ,che offre ospitalità ,caffè caldo e biscotti ai partecipanti alla gara.Basta uno sguardo e siamo tutti e tre sulla deviazione che conduce da Cindy e Mike!
Seba era già stato loro ospite lo scorso anno e la gentilissima Cindy gli aveva donato l'artiglio di un orso.Così Seba ha con se' la foto ,che avevano scattato insieme, da consegnare loro.L'accoglienza è splendida.Un caffè nero bollente e dei biscotti appena sfornati cancellano all'istante il pensiero del freddo che c'è fuori.....a volte basta così poco per sentirsi tanto felici....


 Il trail che conduce al Cp 2 è tutto pianeggiante.Segue il fiume Yetna,attraversa il Lago Creek fino alla confluenza con lo Skwetna.A circa tre miglia dal cp il sentiero svolta a sinistra del fiume.

 Il checkpoint è un bellissimo rifugio,il più lussuoso fra quelli che incontreremo lungo la strada, con un bagno all'interno e confortevolissime camere.

 Dopo aver lautamente pranzato, anche se sono solo le dieci del mattino, prendiamo una stanza, per dormire comodamente la bellezza di un'ora!
Riposati e con la pancia saziata, ci rimettiamo in marcia verso il terzo cp.

w

5 commenti:

  1. ...sui filamati ti devi migliorare !

    bye Chicco

    RispondiElimina
  2. beh, mica si fa un viaggio così per dormire!!
    ahahahah!!!!

    che bello leggere queste righe e vedere le foto...
    certo che le ciglia col ghiaccio... mi lacrimano gli occhi al solo pensiero!

    RispondiElimina
  3. Carissimi,
    a me di sta gita al fresco piacerebbe proprio sentire di bocca vostra, coi dettagli tennici e i trucchetti monomarcia, non si può organizzare un bel seratone con le bici esposte, gli equipaggiamenti e i racconti?

    RispondiElimina
  4. Grande Ausilia, racconti bellissimi e con le foto rendete l'idea dell'esperienza passata.
    Sicuramente inimmaginabile quello che si prova...
    Dai organizzate come suggerisce Alex una serta per condividere queste emozioni

    a presto
    mat

    RispondiElimina